Lezione #1: i primi esercizi - Corso di chitarra classica di Roberto Fabbri

by: Roberto Fabbri

Download this transcript

Transcript:

[2.33]
ciao a tutti sono roberto fabbri e vi do il benvenuto alle mie video lezioni di chitarra classica oggi parleremo delle parti che compongono strumento della corretta impostazione con cui suonarlo nella mano destra e della mano sinistra del tocco libero e detto ho appoggiato di come limare le unghie e di come accordare la chitarra seguiranno poi in una serie di dieci esercizi ho scelto come testo base per la realizzazione di questi video il mio modesto chitarrista classico autodidatta tra i tanti melodie che di chitarra classica che ho scritto ho scelto questo perchè presenta anche le intavolature ossia la rappresentazione grafica della tastiera della chitarra e questo sicuramente potrà agevolare il vostro lavoro di apprendimento ora iniziamo subito con l'applicazione delle parti che compongono il nostro strumento la chitarra è composta da una cassa che ha un fondo delle fasce e questo si chiama piano armonico sul piano armonico c'è un ponte dove appunto si vengono si inseriscono le corde questa invece è la buca da cui fuoriesce il suono del tanque e rosa per il disegno che la circonda e qui c'è un capo tasto poi c'è sul manico questo composto dalla tastiera questa nera che un legno molto composta da un legno molto duro che si chiamavano e poi mai il manico vero e proprio questa è la paletta ho anche detto cavigliere perché qui si inseriscono le meccaniche che sono tutto 2 meccaniche per tre corde da una parte iii dall'altra è chiaramente poi ci sono le corde un altro parte importante della chitarra e il tacco e poi ci sono le barrette di metallo che segnano i tasti dello strumento che sono solitamente 19 su questo strumento sono 19 a botte c'è qualche atto aggiuntivo sulla prima corda le corde della chitarra e corrispondono alle frequenti note musicali l'accordatura della chitarra e mila tra è solo simili però noi ne contiamo dalla scola scolato prima mi seconda si testa solo guardare quinta e sesta qui chiaramente vedete avete due mini uno schiavo catino dell'altro gli intervalli che intercorrono tra le varie porte sono di guarda nulla la re tre soli la terza corda la terza e la seconda corda c'è un intervallo di terza classe in punto e poi si ritorna al nuovo con intervallo di quarta si dorme perciò fondamentalmente la chitarra è accordata per guarda ora iniziamo a vedere qual è la corretta postura opposizione con cui bisogna tenere lo strumento come vedete la mia gamba sinistra appoggiata su un poggiapiedi e a un'altezza più o meno di 10 15 cm che varia tra i 10 15 centimetri questo naturalmente dipende sia dalla vostra altezza che anche dall assedio dallo sgabello su culi e ci si siede chiaramente allora bisogna in qualche modo diciamo in cui liberare queste diciamo queste distanze tra poggiapiede stella questa fondamentalmente teatro e la cultura corretta come vedete la chitarra viene appoggiata sulla gamba sinistra leggermente inclinata con la paletta all'altezza tra diciamo posizionata più o meno tra la palla è il mio occhio che ne deve stare a questa altezza di essere inclinarla in questa maniera dopodiché il braccio destro si va a posizionare sulla fascia laterale lo strumento in questa maniera la mano destra deve cadere naturalmente davanti diciamo alla buca più o meno alla fine della ducati questo perché la chitarra come vedremo anche avanti a vari registri di conseguenza alla fine della lunga schiaffo un registro con una sovranità si dice normale se invece noi spostiamo la mano grazie al ponticello abbiamo la sua volta aspra invece andando verso la tastiera abbiamo tipo di sonorità dolce


[335.36]
perciò abbiamo tre differenti sonorità dolce di formare astra questo è molto importante quando andando avanti nell'apprendimento dovremmo utilizzare queste sonorità a seconda del brano che dobbiamo suonare e perciò seconda dell'effetto che noi vogliamo se vogliamo suono dolce normale oppure astro però è nella prima fase di studio bisogna cercare di posizionare sempre la mano in questa percezione della corda questo perché prima di tutto non si copre la buca e perciò si dà modo alla sanità della chitarra di espandersi in maniera corretta e poi perché chiaramente la comunità diciamo normale si ottiene in questa posizione esatta impostazione della mano destra ci consente naturalmente di affrontare nel migliore dei modi lo studio del loro dello strumento e di poter superare in futuro le difficoltà tecniche che ci si proporranno fondamentalmente io vi mostro la posizione cosiddetta tardi diana ossia con il posto e fuori e la mano che cade per per regolarmente alle corde esiste anche un altro tipo di impostazione che si dice con un attacco a destra in cui la mano è inclinata in questo in questo modo chiaramente non c'è un primato di una posizione sull'altra è anche una scelta personale che deriva da vari fattori sia ai 16 i cani ma anche dall'informazione alla prova conformazione fisica di conseguenza che abbraccia particolarmente lunghe e forse è agevolato da una posizione con attacca a destra le dita della mano destra devono aderire delicatamente anche qui ce ne sono ci sono varie possibilità perché con l'attacco ad est si auspica una posizione fu bettino più allargata delle dita io personalmente prediligo invece una posizione più chiusa dove le dita chiaramente aderiscono manon stretta morsa ma aderiscono delicatamente l'una dalle altre come avrete visto alternare è stata un'unica di unghie l'unghia consente oltre ad un indubbio vantaggio tecnico nella percussione della corda anche di contenere una sonorità rotonda una nota che si va ad eseguire questa è la forma che devono avere le unghie come vedrete questa parte qui è più smussata rispetta le altre perché è la parte che poi fa dormire la corda come vedete il movimento parlato pastrello per poi avere uscita sull'unghia in questo modo


[532.47]
formata lunga del pollice anche questa a una parte smussata però il pollice a una relazione sulla corda opposta perché è in opposizione alle altre dita


[552.95]
per verificare l'esatta lunghezza delle unghie non dobbiamo guardare la parte dorsale nella mano ma dobbiamo guardarla dalla parte spalmare perché dobbiamo vedere quanto queste vengono fuori dal polpastrello devono avere una lunghezza diciamo di circa un millimetro dal potrebbe poi chiaramente anche questa la lunghezza dell'unghia è comunque un aspetto personale del musicista le unghie della mano destra hanno bisogno di una cura continua vi consiglio sempre di limarle prima di iniziare a suonare e dopo aver tuonato perché chiaramente nazione delle unghia sulle corde fatti che queste abbiano delle scalettature per limare le unghie dovete usare diversi tipi di grana di carta abrasiva iniziate con una rana 600 che è una carta abrasiva e abbastanza consistente per sgozzare inizialmente l'unghia per poi passare a quelle sempre più alte ossia la 1000 1200 m 5 o addirittura 2000 per rifinire definitivamente l'unghia ora userò una grana 1500 per rifinire ulteriormente queste umili che ho già comunque sagomato vedere lì numerto la parte esterna sinistra sia un po sotto l'unghia che anche sopra e ripeto questa azione su tutte per tutte le dita


[660.74]
importante che non ci siano asperità sull'unghia bassiano tutto assolutamente lisce perché chiaramente le asperità concrete per il nostro suono una cattiva qualità rimare un po sopra e sotto come vedrete alla fine otteniamo delle merde dure nelle mastellone dove la parte esterna sinistra è sempre un tocchettino limata di più rispetto a quella esterna destra questo è più evidente nell'indice un po almeno nel medio e ancora meno dell'anulare le unghie della mano sinistra vanno tenute corte perché altrimenti nel momento in cui andiamo a poggiare le dita sulla tastiera un'unghia troppo lunga ci impedirebbe di posizionare correttamente edito stesso per accordare la chitarra dobbiamo prendere il prodotto dalla vibrazione di un diapason


[742.079]
e poi suoniamo la punta corda vedete questo trono adesso l'accordo per far vedere che cosa bisognava fare nel caso non essere andato lo stesso suono sentite in questo caso è un suono della chitarra e più vasto e allora bisogna tirare girando


[771.8]
fino a ottenere lo stesso solo una volta intonata la quinta corda sappiamo la quarta re e leggendo il quinto tasto della punta corda noi otteniamo da notare quindi la suoniamo e in torniamo la quarta corda poi scegliamo quarta corda quinto tasto abbiamo la nota store


[808.25]
poi andiamo sulla terza torta questa volta al quarto tasto perché la nota significa insieme sul quarto tasto della terza corda tiro porger mente e poi per la prima che fratelli torniamo al culto tasto della seconda nota mini dopo di che volevamo studiatamente la prima corda e la testa troviamo cambiamo lo stesso giorno è naturale che ci vorrà un po di tempo per abituare l'orecchio a questa sovranità è chiaramente anche se la spiegazione di come si accorda la chitarra e paspardo semplice fare la pratica questo è all'inizio un pochettino complesso per ovviare a tutto ciò però esistono gli accordatori elettronici con vedete io qui sulla paletta della chitarra o un piccolo accordatore della d'addario molto comodo perché io lo accendo e controllo se le 9 sono intonate una nuova mi appare ora bisognerà tirare un pò obiettivo la fila che in questa prima sia verde ora ma torniamo alla seconda


[897.14]
tutte le altre con dobbiamo per quota nelle corde con la mano destra fondamentalmente andiamo due modalità di attacco una si chiama tocco appoggiato e l'altra a tocco libero dopo appoggiato prevede un'azione in cui il dito una volta colpita la corda si va a posizionare sulla corda sovrastante che nel tocco libero invece il dito una volta per costa la corda non va a posizionarsi sulla corda sovrastante bensì retta a una distanza minima dalla costa stessa


[957.399]
dopo aver parlato della mano destra ora parliamo della mano sinistra la mano sinistra fondamentalmente assolve due compiti il primo è di impostazione della nota sulla tastiera e poi secondo chiaramente di tenuta del suono della nostra stessa probabilmente molte volte avrete sentito parlare del famoso dito a martelletto le dita vanno posizionate non in maniera piatta ma bensì con la punta estrema del polpastrello spiegato un martelletto pollice della mano sinistra deve essere composto al dito medio e deve trovarsi a metà del retro manico in questa posizione qui opposto al meglio non deve mai salire oltre la metà del retro valico iniziamo ora a posizionare un dito per volta partiamo dal punto tasto perché quelle i tasti sono leggermente più stretti allora per un primo posizionamento delle dita della mano sinistra e questo verrà più agevole come abbiamo detto leggera ma si indicano con i numeri indici 1 meglio due anulare 314 a differenza delle dita della mano destra per le quali pur iniziamo invece le iniziali dell'egitto pollice in di cervello angolare saranno pii m a in questo modo quando io mi riferisco alla mano destra chiamerò pollice e l'indice medio emulare quando invece voglio riferirmi alla mano sinistra inviterò i numeri 1 2 3 e 4 nel momento che vado a posizionare le dita quinto tasto scegliendo questo tatto che da questo dato in poi la distanza con barrette e minore perciò un primo il posizionamento questo ci agevolerà vedete che l'indice si posizionerà in maniera obliqua verso sinistra meglio l'anulare in maniera perpendicolare alla tastiera e migliorarci in un plico verso destra perciò questo è il posizionamento e seguirò ora alcuni semplici esercizi per la mano destra e usando prima il tocco libero e poi il tocco appoggiato nel primo esercizio suonerò tutte le corde dal basso verso l'alto quattro volte per ogni corda ora per queste chiese dobbiamo avvalerci dell'uso per me troppo per renderli regolari dal punto di vista ribichini cotti posizione che trova un po di 80 e l'omaggio ad aprire


[1143.88]
userà per il tour esercizio e il tocco libero


[1152.909]
e importante cercare di dare sempre la stessa lotta ad ogni nota esercizio e quindi risultare più omogeneo dal punto di vista dinamico che seguirà il gioco appoggiarlo


[1214.33]
ora accelerò gli esercizi successivi che troverete sempre sul metodo chitarrista classico tatoli data questo che avete ascoltato ora è un giorno seguito se col tocco libero per le piccole del trucco appoggiato e ora faremo il numero 2 il secondo esercizio invece prevede un'alternanza di corde si partirà dalla seconda la prima poi terza seconda quarta terza e così via


[1289.58]
poi discende naturalmente nazionale anche su questo esercizio alternate l'esecuzione con il tocco libero a quella un tocco appoggiato nel terzo esercizio parto invece dalla prima cosa la terna la seconda per dire


[1325.61]
naturalmente poi dovete ritornare anche su questo è la prima corda der vaart esercizio parto dalla seconda corda e lanterna con la prima per voi sopresa dire ricordare quello di ritornare venuta la prima


[1360.96]
il cui esercizio invece prevede per la prima volta l'uso del pollice che fa movimento verso l'esterno della mano assolutamente lo dovete parlamento che va verso il bumber verso l'interno ma trento verso l'esterno in questo esercizio al pollice stima verso la crema ascoltato nicolò poi l'indice medio sulla prima volta


[1409.01]
nell'esecuzione di questi esercenti in questa prima fase non vi preoccupate e lasciate risuonare tranquillamente le corde non vi preoccupate di per mare di suono delle corde facciate li regionali questi esercizi con il pollice la montina abili solamente con il tocco libero ora faremo il numero 6 dove sempre alto al pollice si oppone indice medio questa volta per la mia seconda e prima cosa


[1470.049]
poi risalite verso il basso l'esercizio proroghette chiude il ciclo di esercizi di casi solamente alla mano destra e può rappresentare il primo arpeggio in quanto le dita suonano in processione avanti indietro sia dalla terza alla quarta corda tornando poi indietro un pollice indice medio indice


[1514.11]
ora passiamo invece alla mano sinistra è chiaramente la destra sulle ruck onesta perché non potrebbe ottenere di suono il primo esercizio che riguarda la mano sinistra nel numero è numerato e il numero 8 consiste nel posizionare tiene dietro l'altro primo il secondo il terzo e il quarto dito nel cambio di corda dobbiamo stare attenti a non azhar tutte le dita da tastiera ma a farne solamente una per volta che si va a posizionare sul tasto relativo alla nota che dell'isola continuiamo sempre a dosare il metronomo per dare uniformità ritmica all'esecuzione e allo studio per la mano destra in questo esercizio voterò il tocco appoggiato ma voi che perde anche il palo con il tocco libero l'alternanza delle dita della mano destra trovarli indice e medio


[1609.49]
tornerete rispetto la prima cosa nell'esercizio numero 9 invece alterneremo il primo del secondo atto questo che non ha pagato la corda nell'esercizio nome 10 5 td da esterno ed equa quelle odierne 14 23


[1673.929]
per questi esercizi vi consiglio l'utilizzo del metronomo partire da 80 per ogni nota cercate di conferire ad ogni nota omogeneità di suono ossia non dovete su percuotere più forte una nota rispetto alle altre ma dovrà essere tutte uguali il metronomo li aiuterà chiaramente dal punto di vista etnico ma per quello invece che alla percezione della dinamica sia dell'omogeneità del suolo dovete fare da soli oggi abbiamo parlato delle parti che compongono la chitarra dell'impostazione con cui suonarla della mano destra della mano sinistra di come tenere le unghie tocco libero e del tuo capo giato che abbiamo eseguito una serie di dieci esercizi vi consiglio di esercitarmi giornalmente fino a raggiungere una certa fluidità di



Description:
More from this creator:
Corso di chitarra classica tratto dal metodo Chitarrista Classico Autodidatta. In questa prima lezione si parlerà: 1:05 parti della chitarra 2:35 corde a vuoto 3:35 posizione dello strumento 4:46 la mano destra 8:08 cura delle unghie 12:18 come accordare la chitarra 15:22 tocco appoggiato 15:45 tocco libero 16:12 la mano sinistra 18:30 esercizi mano destra 25:45 esercizi mano sinistra Buona visione! ++++ Nel canale di Roberto Fabbri ++++ troverai video di composizioni originali, live concert, cover di musica pop, jazz, musica da film e classica e video tutorial, lezioni per CHITARRA CLASSICA. Iscriviti al canale per vedere tutte le novità: http://bit.ly/1H4xhlG

SITI WEB Official website: http://www.robertofabbri.com

Novamusica 2.0 l'Accademia: http://www.novamusica.it

Suoniamo la chitarra i metodi per bambini: http://www.suoniamolachitarra.it

Fiuggi Guitar Festival: http://www.fiuggiinternationalguitarfestival.com

SEGUIMI SU Facebook: https://www.facebook.com/RobertoFabbriTheGuitarist

Twitter: https://twitter.com/RobertoFabbri

LinkedIn: https://www.linkedin.com/pub/roberto-fabbri/3a/742/878

Google+: https://plus.google.com/u/1/+RobertoFabbriTheGuitarist

Libri su Amazon: http://amzn.to/1JyNlK5

Libri su Mercatinomusicale: http://bit.ly/1ypQcNl

CHITARRA Ramirez 125° Anniversario 2007: http://bit.ly/1uAw0HY

Corde D'Addario: http://bit.ly/1zXu9Ei

Meccaniche Exagon: http://www.exagontuner.com

Disclaimer:
TranscriptionTube is a participant in the Amazon Services LLC Associates Program, an affiliate advertising program designed to provide a means for sites to earn advertising fees by advertising and linking to amazon.com
Contact:
You may contact the administrative operations team of TranscriptionTube with any inquiries here: Contact
Policy:
You may read and review our privacy policy and terms of conditions here: Policy